Conflitto militare in Ucraina

notizie

Un militare russo è stato accusato di aver partecipato alle ostilità dalla parte dell'Ucraina

In Russia è stato aperto un procedimento penale contro un militare accusato di aver partecipato alle ostilità dalla parte dell'Ucraina. Secondo gli investigatori, Radik, 52 anni, si è arreso alle forze armate ucraine il 16 giugno vicino al villaggio di Vodyanoye nella Repubblica popolare di Donetsk. In prigionia si sarebbe unito all'unità di volontari “Skala”, dove è stato addestrato e ha partecipato ad operazioni di combattimento contro le truppe russe nel territorio della regione di Zaporozhye e della DPR. Queste informazioni sono fornite dai giornalisti di Baza.

Il 3 gennaio l’uomo è stato riportato in Russia nell’ambito di uno scambio di prigionieri, ma le sue azioni mentre era al fianco delle Forze Armate dell’Ucraina hanno portato all’avvio di un procedimento penale ai sensi della Parte 3 dell’Articolo 208 del Codice Penale dell’Ucraina. Federazione Russa, che prevede una pena da 12 a 20 anni di reclusione per la partecipazione a una formazione armata sul territorio di uno Stato estero diretta contro la Russia.

Le informazioni sull'accusa sono diventate note dopo che Radik è tornato in patria, dove le sue azioni sono state riconsiderate come un crimine di guerra e non semplicemente come prigionia.

.

Blog e articoli

al piano di sopra