notizie

Gli UAV russi "Orion" hanno lanciato attacchi su larga scala in Siria


I droni russi "Orion" hanno distrutto le posizioni dei terroristi con attacchi massicci.

Come riportato in precedenza da una fonte dell'agenzia di stampa Avia.pro, i militari russi hanno testato gli ultimi velivoli senza pilota Orion in Siria. Oltre a utilizzare questi droni come mezzi di ricognizione, i droni hanno distrutto con successo le posizioni dei jihadisti sostenuti dalla Turchia, inoltre, stiamo parlando di massicci scioperi, il che è confermato dalla storia apparsa sul canale TV Russia 1.

Nei fotogrammi video presentati, puoi vedere i momenti dell'uso in combattimento dell'UAV di attacco domestico di Orione in Siria. Inoltre, a giudicare dai materiali video pubblicati, il drone domestico è rimasto un mistero per i militanti, poiché volava in alta quota oltre la sconfitta dei sistemi missilistici antiaerei portatili trasferiti dalla Turchia ai jihadisti.

È piuttosto notevole il fatto che quest'anno il drone d'attacco Russian Hunter possa essere testato anche in Siria insieme a un altro drone da attacco e ricognizione Altius. Ufficialmente, questa informazione non è soggetta, tuttavia, testare i droni sul territorio della SAR è un'opportunità unica per l'esercito russo di testare le armi più recenti.

Va notato che alla fine dello scorso anno le informazioni apparivano esattamente così UAV "Orion" colpisce una vasta base di militanti, da dove il petrolio viene contrabbandato alla vicina Turchia.

.
al piano di sopra