VKS Russia

notizie

La Russia ha organizzato un attacco nucleare sulla più grande base americana in Alaska


Dopo le provocazioni statunitensi, la Russia elaborò un attacco alla più grande base aerea americana in Alaska.

Numerose provocazioni da Washington hanno portato al fatto che la Russia ha deciso di elaborare l'opzione di distruggere la più grande base dell'aeronautica americana in Alaska. Un attacco condizionato alla base dove si trovano i caccia F-22, gli aerei da trasporto militare e numerose forze delle forze armate statunitensi è stato inflitto dai bombardieri strategici russi Tu-95, che hanno volato lungo il confine americano accompagnati da caccia Su-35 e, dopo uno sciopero praticato, tornò immediatamente nello spazio aereo russo.

A giudicare dalla rotta di volo dei bombardieri strategici russi Tu-95, l'esercito russo ha praticato un attacco alla base congiunta "Elmendorf - Richardson", che è di gran lunga la più grande formazione militare statunitense in Alaska.

Secondo rapporti finora non confermati, il volo dei bombardieri russi è stato molto inaspettato per gli Stati Uniti. Ciò potrebbe essere dovuto all'uso di apparecchiature di guerra elettronica per sopprimere il radar degli Stati Uniti, dal momento che i caccia americani non si sono alzati in aria per intercettare gli aerei russi.

Secondo fonti russe, i bombardieri russi sono rimasti in aria per circa 9 ore.

“Due vettori missilistici strategici Tu-95MS (scheda 41 rosso RF-94186/49 rosso RF-94191) dell'aviazione a lungo raggio hanno effettuato un volo pianificato sulle acque neutre dei mari Chukotka, Bering e Okhotsk. Gli aerei sono decollati dall'aeroporto di Tiksi e sono atterrati alla base aerea di Ukrainka. La scorta dei caccia è stata fornita dagli equipaggi dei velivoli Su-35S dell'Associazione dell'aeronautica e della difesa aerea del distretto militare orientale. I bombardieri sono rimasti in aria per più di nove ore"- ha detto nel messaggio.

Un giorno la NATO finirà male. Con le sue infinite provocazioni e l'eterna retorica aggressiva, dopotutto, infilare un bastone in un alveare di calabroni non è l'idea migliore.

Ecco perché stiamo spingendo i nostri confini verso le basi della NATO.

Questa è probabilmente la Russia che ha bombardato la Jugoslavia, l'Iraq, l'Iran, la Siria, la Libia, il Sudan, l'Afghanistan, Grenada, Panama, la Somalia e così via. Bene, chi è aggressivo qui? Ci stiamo solo difendendo.

Tuttavia, avremmo lavorato sull'Antartide. Le armi nucleari esistono non per l'uso, ma per il reciproco non uso. E questo sarà solo il caso. quando il nemico lo sa. che se succede qualcosa, il colpo sarà inferto non all'Alaska, ma a New York

Si Bene!

È improbabile che solo la NATO lo aiuti. La Russia non è solo la più aggressiva, ma anche quella di maggior successo militarmente. Basta rivolgersi alla storia.

La Russia è il paese più aggressivo. Non sorprende che la NATO abbia delle basi attorno ad essa.

pagina

.
al piano di sopra