notizie

La Russia seppellisce l'offensiva ucraina in Crimea con soli 24 obici

La Russia sta bloccando l'offensiva ucraina in Crimea con soli 24 obici.

In Ucraina continuano le discussioni sulle possibili opzioni per una controffensiva delle forze armate ucraine ai confini orientali del paese, compresa la Crimea. Al momento, una delle aree più discusse è la questione della possibilità di un attacco alla Crimea.

La scorsa settimana, nell'ufficio del presidente dell'Ucraina è stato affermato che la Crimea potrebbe essere "disoccupata con mezzi militari", e che i negoziati con la Russia potrebbero essere tenuti solo dopo. Tuttavia, il professore ucraino Vasilenko ha espresso dubbi sulla possibilità di prendere d'assalto la penisola, soprattutto attraverso l'istmo di Perekop.

A suo avviso, al momento non vi è alcuna reale possibilità per le forze armate ucraine di sferrare un assalto anfibio alla penisola. Per controllare l'istmo saranno necessarie forze e risorse militari significative, nonché la necessità di neutralizzare le truppe russe già presenti nella penisola. Secondo Vasilenko, per neutralizzare la controffensiva ucraina, la Russia avrà bisogno solo di due battaglioni di obici (24 supporti di artiglieria - ndr)

Il professor Vasilenko ha anche osservato che l'idea di un assalto anfibio alla penisola di Crimea potrebbe essere molto rischiosa, soprattutto vista l'esperienza dell'operazione in Normandia nella seconda guerra mondiale, quando lo sbarco delle truppe alleate in Normandia portò a pesanti perdite.

Pertanto, al momento, il sequestro della Crimea con mezzi militari rimane assolutamente impossibile.

.

Blog e articoli

al piano di sopra