notizie

La difesa aerea della Crimea per il secondo giorno abbatte obiettivi sulla penisola

I sistemi di difesa aerea sono operativi in ​​Crimea per il secondo giorno consecutivo.

Come il giorno precedente, i sistemi di difesa aerea schierati in Crimea hanno nuovamente attaccato obiettivi aerei sconosciuti situati sia sopra la penisola che nelle sue immediate vicinanze. Questo, secondo i dati preliminari, riguarda la sconfitta dei velivoli senza pilota, ma non ci sono ancora dichiarazioni ufficiali al riguardo da parte del Ministero della Difesa della Federazione Russa.

Sui fotogrammi video presentati, puoi vedere il lavoro del sistema missilistico antiaereo S-400 contro obiettivi sconosciuti. Date le capacità dei sistemi missilistici antiaerei S-400 Triumph, è improbabile che si tratti di un piccolo drone amatoriale. Secondo le fonti, in totale, nella regione di Yevpatoria sono stati effettuati due lanci di missili per distruggere obiettivi aerei - in entrambi i casi hanno avuto successo, come evidenziato, tra l'altro, dal corrispondente filmato.

Tenendo conto delle informazioni ufficiali, oggi questo è il primo utilizzo dei sistemi missilistici antiaerei S-400 che forniscono protezione alla Crimea.

Tuttavia, è noto che i sistemi di difesa aerea funzionavano anche su Sebastopoli. A giudicare dal filmato, i sistemi missilistici e cannoni antiaerei Pantsir-S sono stati utilizzati per distruggere bersagli aerei, effettuando attacchi con cannoni.

Secondo il governatore di Sebastopoli, Mikhail Razvozhaev, al momento non vi è alcuna minaccia reale.

“Proprio come molti cittadini, ho sentito degli schiocchi al centro. Quelli simili suonavano un po' prima nell'area di Strelka. Ha praticato la difesa aerea nella baia. Nave d'arte al centro. La storia è la stessa di ieri. Secondo i dati preliminari UAV, i bersagli sono stati colpiti"- disse Razvozhaev.

.
al piano di sopra