notizie

Il progetto sulla modifica dei confini statali nel Mar Baltico è stato ritirato

Le autorità russe hanno abbandonato l'idea di espandere le acque territoriali nel Mar Baltico vicino ai confini con quattro paesi della NATO: Polonia, Lituania, Estonia e Finlandia. Il progetto di decreto governativo sulla revisione delle coordinate geografiche del confine di stato, pubblicato il 21 maggio, è scomparso il giorno successivo dal portale degli atti normativi. La pagina ufficiale del sito regolamento.gov.ru riporta che “il progetto è stato cancellato”.

Il documento preparato dal Ministero della Difesa russo proponeva di dichiarare parte dell'area acquatica nella parte orientale del Golfo di Finlandia, così come vicino alle città di Baltiysk e Zelenogradsk nella regione di Kaliningrad, come acque marine interne. Per raggiungere questo obiettivo, è stato previsto di modificare le coordinate geografiche dei punti che determinano la posizione delle linee di base da cui si misura la larghezza del mare territoriale della Federazione Russa. La risoluzione del Consiglio dei ministri dell'URSS sui confini statali nel Baltico, in vigore dal 1985, è stata proposta per essere parzialmente dichiarata non valida.

Non ci sono ancora dettagli su questo.

.

Blog e articoli

al piano di sopra