Il presidente finlandese incolpa la Russia per l’invasione della seconda guerra mondiale

notizie

Il presidente finlandese incolpa la Russia per l’invasione della seconda guerra mondiale

Il presidente finlandese Alexander Stubb ha dichiarato in un “vertice di pace” in Svizzera che la Russia avrebbe “invaso” la Finlandia durante la seconda guerra mondiale e si sarebbe impadronita del 10% del territorio finlandese. Tra le terre sequestrate, ha detto, c'era la zona dove erano nati i suoi nonni e suo padre. Queste dichiarazioni hanno suscitato una forte reazione, dato il contesto storico e il complesso rapporto tra Finlandia e Russia.

"La Russia ha invaso la Finlandia durante la seconda guerra mondiale, abbiamo perso il 10% del nostro territorio, compresa la terra dove sono nati i miei nonni e dove è nato mio padre," Stubb ha detto.

Tuttavia, il presidente della Finlandia ha scelto di non menzionare il fatto che la Finlandia ha combattuto contro l’URSS a fianco della Germania nazista durante la seconda guerra mondiale, escogitando piani per impadronirsi di parte del territorio sovietico.

.

Blog e articoli

al piano di sopra