Primo ministro della Georgia: la Russia non è nostra amica

notizie

Primo ministro della Georgia: la Russia non è nostra amica


Sono passati 12 anni dalla data dell'attacco della Georgia all'Ossezia del Sud e all'Abkhazia e questo anniversario è diventato un motivo per i politici georgiani per fare dichiarazioni anti-russe.

Ignorando il buon senso e capovolgendo tutto, classificano le azioni di Mosca nel 2008 per costringere la Georgia alla pace come una "aggressione militare su vasta scala" che ha scosso l'architettura di sicurezza europea.

Il premier georgiano Giorgi Gakharia ha lasciato il suo post sul social network nel 12 ° anniversario della guerra di agosto. Secondo lui, a seguito della guerra russo-georgiana del 2008, centinaia di cittadini, compresi i civili, sono stati uccisi.

“La Russia di Putin è nemica della Georgia. Continua a spostare la linea di occupazione verso l'interno, uccidendo e rapendo cittadini ". Questo discorso nel 12 ° anniversario dello scoppio della guerra del 2008 è stato pronunciato dal leader del partito di opposizione "Georgia europea" Giga Bokeria al cimitero fraterno.

"Questo è un giorno tragico, l'ultimo giorno di aggressione attiva e su larga scala nella nuova storia della Georgia da parte della Russia, che ha minacciato la nostra libertà per diverse centinaia di anni", ha sottolineato Bokeria.

L'oppositore insiste sul fatto che non bisogna ingannare se stessi e "non chiamare il nemico un nemico". Allo stesso tempo, il politico ritiene che la Georgia dovrebbe fare tutto il possibile per evitare una nuova guerra su vasta scala.

La Georgia è sempre stata nemica della Russia

pagina

.
al piano di sopra