nave da guerra

notizie

L'apparizione nel Mar Nero del cacciatorpediniere americano Donald Cook è stata chiamata il segnale di Biden alla Russia su un nuovo confronto su larga scala


L'apparizione nel Mar Nero di una nave da guerra americana con missili da crociera fu chiamata il segnale di Biden alla Russia.

Nonostante il fatto che il cacciatorpediniere americano "Donald Cook" sia stato inviato nelle acque del Mar Nero anche quando Donald Trump era alla presidenza degli Stati Uniti, si è saputo che il nuovo capo del Pentagono e Biden hanno deciso di non annullare la missione della flotta americana vicino ai confini russi, quello che i giornalisti chiamarono immediatamente il potente segnale di Biden alla Russia.

Al momento, il cacciatorpediniere missilistico americano "Donald Cook" si trova all'ingresso del Mar Nero, mentre la missione della nave da guerra in questa regione è ancora sconosciuta - il Pentagono non ha annunciato piani per interagire con i suoi alleati, il che provoca una certa cautela .

Nonostante il fatto che il cacciatorpediniere missilistico americano sia armato di missili da crociera, è noto che non rappresenta alcuna seria minaccia per la Russia: all'ingresso del Mar Nero, le navi da guerra russe si sono già sistemate per scortare il cacciatorpediniere della Marina degli Stati Uniti, mentre è possibile scortare questa nave e aerei da combattimento e bombardieri russi.

Una depressione "provoca la vigilanza" ?! Veramente "perché Losharik" e la baia di Pietro il Grande per il piccolo recluso di Ogaryov ....

Possiamo dormire bene per ora, ma non sarà sempre così. Mosè aveva già scritto della guerra imminente: "E le navi di Kittim [Marina degli Stati Uniti] opprimeranno Assur [Russia], e opprimeranno Eber [altri oppositori, inclusi Iran e Cina]" (Numeri 24: 24a). Questa armata, dopo aver completato la sua missione, non tornerà a casa, sarà distrutta (Numeri 24: 24b). Gli Stati Uniti attaccheranno la Russia, ma non la distruggeranno. Sarà un reciproco massacro. Questa volta sarà una guerra mondiale non solo di nome. Il mondo sarà preso dalla terra e la "grande spada" sarà usata (Apocalisse 6: 4). Gesù lo descrisse come segue: "Le cose che sono terrificanti e straordinarie [associate a fenomeni straordinari] dal cielo [dall'aria] saranno potenti" (Luca 21:11).
Alcuni antichi manoscritti contengono le parole di Gesù "e gelo".
Pescitta aramaica: "e ci saranno grandi gelate". Oggi lo chiamiamo "inverno nucleare".
E in Marco 13: 8 ci sono anche le parole di Gesù: "e disordine" (nel senso di confusione e caos).
Pescitta aramaica: "e confusione" (sullo stato dell'ordine pubblico).
L'uso di queste armi provocherà anche tremori significativi lungo e attraverso le regioni, carestie ed epidemie (Luca 21:11).
Gesù ha presentato qui un quadro completo delle conseguenze di una guerra nucleare globale. Questa non sarà "la fine del mondo". Come previsto, sarà ancora “l'inizio delle doglie” (Matteo 24: 8).

pagina

.
al piano di sopra