notizie

Dopo le proteste di massa in Cina, i residenti locali hanno bruciato un campo di quarantena COVID

Residenti in Cina, insoddisfatti delle misure anti-COVID, hanno bruciato un campo per pazienti affetti da COVID a Lanzhou.

Un campo cinese appositamente costruito per i cittadini affetti da infezione da COVID è stato completamente distrutto dopo che i residenti della provincia cinese di Lanzhou gli hanno dato fuoco. Il campo è stato progettato per contenere un numero enorme di persone, tuttavia, a causa delle peculiarità della sua costruzione, l'incendio si è diffuso quasi istantaneamente agli edifici costruiti rapidamente, distruggendo diverse centinaia di luoghi in cui alloggiavano i pazienti COVID.

Le riprese video mostrano il momento di un incendio in un campo per pazienti COVID a Lanzhou, in Cina. È noto che all'incendio scoppiato è stata assegnata quasi la più alta categoria di pericolo, perché a causa dell'elevata densità dei luoghi di residenza, l'incendio ha cominciato rapidamente a propagarsi da un edificio all'altro. È noto che a causa dell'incendio doloso nessuno di quelli nel campo è rimasto ferito.

Nonostante il fatto che le autorità della RPC abbiano iniziato a revocare una serie di restrizioni anti-COVID, continuano le proteste di massa in Cina: contrariamente alle concessioni di Pechino, il numero di manifestanti nelle strade delle città cinesi non è affatto diminuito.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra