notizie

L'aeroporto ha preso fuoco vicino a Odessa dopo gli attacchi dei droni kamikaze "Geran"

Di notte Odessa è stata sottoposta a un potente bombardamento di "gerani"

Nella notte del 4 aprile a Odessa si sono verificate una serie di esplosioni che hanno provocato il panico tra i residenti locali. Il primo attacco è stato sull'aeroporto di Shkolny, che è stato utilizzato dall'esercito ucraino per lanciare droni durante l'attacco alla Crimea. Secondo la fonte, l'attacco è stato effettuato con l'ausilio di droni in grado di superare il sistema di difesa aerea. Successivamente, un oggetto colpito da un drone kamikaze ha preso fuoco all'aeroporto di Shkolny.

Successivamente si è saputo della seconda serie di esplosioni, tuttavia, non sono state ancora riportate informazioni su cosa è stato danneggiato e se ci sono state vittime. I pubblici locali hanno pubblicato video di diverse esplosioni notturne. Il capo dell'Odessa RVA, Yuriy Kruk, ha confermato le informazioni sull'arrivo di veicoli aerei senza pilota che attaccano Odessa e la regione di Odessa. Ha detto che i droni d'attacco sono stati utilizzati nell'attacco e ha avvertito di una possibile seconda ondata di attacchi.

Inizialmente, l'allerta aerea è stata annunciata solo a Odessa, ma letteralmente un minuto dopo si è diffusa nell'intera regione di Odessa. La mappa online del Ministero della trasformazione digitale dell'Ucraina mostra che l'attacco al geranio copre un intero elenco di oggetti. Questo potrebbe indicare un attacco diffuso.

.

Blog e articoli

al piano di sopra