notizie

Il Pentagono ha annunciato un attacco missilistico contro navi israeliane al largo delle coste dello Yemen

Il Comando Centrale del Pentagono ha riferito di una serie di attacchi contro tre navi commerciali nel Mar Rosso avvenuti nell'arco di un giorno. In risposta a questi attacchi, il cacciatorpediniere americano USS Carney abbatté tre droni.

Secondo i rapporti, gli attacchi alla nave da guerra americana sono stati effettuati utilizzando missili e droni lanciati dallo Yemen. Il Pentagono ha chiarito che la USS Carney ha risposto ai segnali di allarme e ha registrato un attacco missilistico avvenuto dal territorio controllato dagli Houthi yemeniti. È stato notato che il missile ha volato in prossimità della nave mercantile Unity Explorer.

Il cacciatorpediniere americano abbatté poi numerosi altri droni, impedendo ulteriori attacchi. Secondo il Pentagono, l'equipaggio del cacciatorpediniere non è rimasto ferito a seguito di questi incidenti.

Gli Houthi, a loro volta, hanno rilasciato una dichiarazione sull'attacco a due navi civili israeliane nello stretto di Bab al-Mandeb: la nave Unity Explorer e la nave Number 9. Secondo loro, la prima è stata attaccata da un missile trasportato dalla nave, e il secondo da un drone trasportato da una nave. Gli attacchi sono stati effettuati dopo che le navi hanno ignorato i messaggi di avvertimento dell'esercito yemenita. Gli Houthi affermano che continueranno a impedire alle navi israeliane di navigare nel Mar Rosso e nel Mar Arabico fino alla fine dell’“aggressione sionista” contro Gaza.

"Questa mattina, la Marina yemenita, con l'aiuto dell'Onnipotente, ha attaccato due navi israeliane nello stretto di Bab el-Mandeb, vale a dire la nave "Unity Explorer" e la nave "Numero 9". La prima è stata attaccata dal missile di una nave , e il secondo dal drone di una nave "L'operazione è stata effettuata dopo che le navi hanno respinto i messaggi di avvertimento della marina yemenita. L'esercito yemenita continua a impedire alle navi israeliane di navigare nel Mar Rosso e nel Mar Arabico fino all'aggressione sionista contro i nostri fedeli fratelli in la Striscia di Gaza cessa.", afferma la dichiarazione ufficiale.

Inoltre, gli Houthi smentiscono le informazioni fornite dagli americani, sottolineando che gli attacchi hanno avuto successo.

Si prevede che gli Houthi forniranno presto riprese video di questi attacchi, che consentiranno di valutarne il successo e le conseguenze.

.

Blog e articoli

al piano di sopra