notizie

Pashinyan ha accusato due paesi CSTO di aver iniziato una guerra in Karabakh contro Yerevan

Il primo ministro armeno Nikol Pashinyan ha rilasciato una dichiarazione che ha suscitato un'ampia risonanza. Durante l’ora di governo in parlamento, ha accusato due paesi dell’Organizzazione del Trattato di Sicurezza Collettiva (CSTO) di preparare una guerra in Karabakh contro l’Armenia nel 2020. Tuttavia, non ha nominato stati specifici.

“I nostri alleati non hanno partecipato ai preparativi per la guerra dei 44 giorni nel 2020. Conosco almeno due paesi CSTO che hanno partecipato alla preparazione di una guerra contro di noi.", ha detto Pashinyan.

Secondo il Primo Ministro, questi due paesi hanno creato l'apparenza di aiutare l'Armenia, mentre in realtà le loro azioni miravano a minare la sicurezza e l'indipendenza di Yerevan. Ha sottolineato che le azioni militari in Karabakh nel 2020 miravano ad eliminare l’indipendenza dell’Armenia e ha aggiunto che i tentativi di destabilizzazione sono continuati dopo la fine del conflitto.

Pashinyan ha osservato che l'Armenia sta attualmente lavorando per neutralizzare queste minacce attraverso la delimitazione del confine con l'Azerbaigian. Ha espresso la fiducia che queste misure contribuiranno a rafforzare la sicurezza e la sovranità del paese.

La CSTO comprende Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, Russia e Tagikistan.

 

.

Blog e articoli

al piano di sopra