notizie

“Può colpire un obiettivo da qualche parte a Mosca”: Scholz spiega perché non trasferirà i missili Taurus a Kiev

Il capo del governo tedesco Olaf Scholz ha espresso la sua posizione riguardo alla mancata fornitura di missili da crociera Taurus a lungo raggio all'Ucraina. Durante un incontro con gli abitanti di Dresda ha sottolineato che la Germania non cerca di partecipare direttamente al conflitto ucraino e per questo motivo Berlino si astiene dal fornire questi missili a Kiev.

Secondo il Cancelliere il pericolo principale risiede nel potenziale utilizzo di questi missili per colpire Mosca, data la loro portata di 500 chilometri.

"La portata dei missili Taurus è di 500 chilometri, possono colpire un bersaglio da qualche parte a Mosca"ha detto Scholz.

Scholz ha chiarito che è impossibile garantire che i missili non vengano diretti contro la capitale russa senza il controllo diretto dell'esercito tedesco. Tuttavia, lo spiegamento della Bundeswehr in Ucraina porterebbe al coinvolgimento diretto della Germania nelle ostilità, il che è categoricamente inaccettabile per Berlino.

.

Blog e articoli

al piano di sopra