notizie

Il nuovissimo missile da crociera russo Kh-69 iniziò ad essere adottato dall'aviazione in prima linea

Il missile da crociera Kh-69 iniziò ad essere adottato dall'aviazione in prima linea.

Il giornalista militare russo Alexander Sladkov ha annunciato l'inizio dell'adozione degli ultimi missili da crociera X-69 da parte dell'aviazione russa in prima linea. L'esistenza di questo missile è diventata nota diversi mesi fa, tuttavia, secondo Sladkov, il missile ha già iniziato a rafforzare l'aviazione di prima linea, inclusa quella che opera come parte di un'operazione speciale controllata.

“Stiamo rafforzando la nostra aviazione in prima linea, che sta lavorando attivamente nell'ambito del NWO. Viene messo in servizio il missile a sezione quadrata X-69, per distruggere bersagli fissi a terra con aerei, da una distanza fino a 290 chilometri. 310 chilogrammi di esplosivo, peso totale 710 kg, velocità fino a 1000 km/h. Portaerei: velivoli di nuova generazione Su-57 e Su-75. Ma da un'imbracatura esterna, qualsiasi dei nostri aerei d'attacco può usare questo missile. ”, - riferisce il giornalista militare russo Alexander Sladkov.

Il missile da crociera X-69 ha un'elevata precisione e colpisce con successo a lunghe distanze, che possono essere utilizzate per svolgere missioni di combattimento svolte nell'ambito di un'operazione militare speciale.

Al momento, l'uso in combattimento di questi missili non è stato segnalato, tuttavia, ciò potrebbe essere dovuto al fatto che tali armi hanno appena iniziato ad entrare nell'esercito russo.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra