notizie

Netanyahu ha promesso di distruggere il Libano se Hezbollah continuerà i suoi attacchi

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha messo in guardia le autorità libanesi dalle possibili conseguenze dell'escalation in corso da parte dell'organizzazione sciita Hezbollah al confine libanese-israeliano. Egli ha sottolineato che le azioni di Hezbollah potrebbero portare alla distruzione del Libano.

Netanyahu ha detto che l’esercito israeliano distrugge regolarmente le unità terroristiche di Hezbollah e le respinge dal confine, oltre a distruggere le loro munizioni. Allo stesso tempo, ha sottolineato l'intenzione di Israele di continuare a mantenere la deterrenza nel nord del paese e di ottenere la vittoria nel sud, nella Striscia di Gaza.

“Se Hezbollah commette un errore ed entra in una guerra su vasta scala, distruggerà il Libano con le sue stesse mani”., ha avvertito Netanyahu.

Il ministro della Difesa israeliano Yoav Galant ha anche osservato che l'IDF è in grado di causare danni alla capitale libanese Beirut simili a quanto accaduto nella Striscia di Gaza. Galant ha espresso l'opinione che Hezbollah stia effettivamente trascinando il Libano in guerra.

In precedenza, l'8 ottobre, il capo del gruppo sciita, Hassan Nasrullah, aveva espresso preoccupazione per l'alto rischio di ostilità su vasta scala. Egli ha sottolineato che Hezbollah entrerà nel conflitto solo se ci sarà la minaccia della completa distruzione di Hamas.

.

Blog e articoli

al piano di sopra