terroristi talebani

notizie

Diverse migliaia di talebani visti vicino al confine del Turkmenistan


I talebani stanno trascinando migliaia di combattenti al confine con il Turkmenistan.

Dall'inizio di quest'anno è stata notata un'altissima attività di militanti vicino ai confini del Turkmenistan. Come si è saputo, nell'area dell'insediamento di Meymene, situata proprio a ridosso dell'insediamento di Meymene, sono stati avvistati distaccamenti del movimento terroristico talebano (bandito sul territorio della Federazione Russa - ndr), che contano più di mille persone 40 chilometri dal confine con il Turkmenistan, che è abbastanza grande minaccia terroristica.

“Nonostante le assicurazioni dei talebani che il conflitto con i militanti uzbeki nella città di Meyman sarà risolto, la situazione è solo peggiorata. Al mattino, i talebani hanno dispiegato ulteriori forze e veicoli blindati nel villaggio per sedare le proteste e disarmare i ribelli. Gli uzbeki hanno offerto resistenza armata ai nazionalisti pashtun. È stato riferito che durante la scaramuccia sei talebani sono stati eliminati, i loro avversari hanno perso due sostenitori. Continuano i combattimenti e le manifestazioni in città. C'erano anche informazioni sulla detenzione da parte dei talebani di un altro comandante sul campo, di etnia tagiko. Avrebbe dovuto agire come mediatore per risolvere il conflitto con la comunità uzbeka e liberare Alyam. Non si sa per quale motivo sia stato arrestato".- riporta la "community 4" della community "Telegram".

Al momento non ci sono state minacce dirette contro il Turkmenistan, tuttavia il dispiegamento di importanti forze terroristiche nell'area di confine indica che le tensioni stanno crescendo rapidamente, sebbene i rappresentanti dei talebani abbiano precedentemente affermato di non avere alcuna intenzione di attaccare i paesi vicini.

Da notare che la tensione sta crescendo sensibilmente anche ai confini del Tagikistan e dell'Uzbekistan, dove sono di stanza anche importanti forze terroristiche, tuttavia, è evidente che i militanti sono consapevoli che qualsiasi provocazione può portare a scontri con l'esercito russo, e in in questo caso, i terroristi non avranno alcuna possibilità di sopravvivere.  

collaborano con i talebani dagli anni '80. Così è andata.

Altrimenti, semplicemente non se ne sarebbero andati.

Che cosa. Turkmeni e bashis, è ora di gridare GUARD con la faccia contorta! UCCISIONE! e chiedere di far entrare le forze CSTO? E poi scacciare come Tokaev?
Il Tagikistan e l'Uzbekistan dovrebbero prepararsi?
Dopotutto, gli Yankees hanno deciso di fare il gioco delle dieci padelle? Questo è quando una dozzina di pentole bruciano in una volta sola e lui non le tiene al passo con tutte in una volta? Cos'altro hanno lì, ho preparato gli Stati Uniti in seno a mettere la Russia nella posizione più sfavorevole e cercare di costringerla a fare marcia indietro?

Le armi non appartenevano all'esercito di Ghani. Non sapevano nemmeno come usarlo. I capitalisti calcolarono i costi di esportazione e decisero che sarebbe stato più conveniente lasciarli ai loro amici, i Mujaheddin, con i quali collaborano dagli anni '80.

Gli americani non hanno lasciato armi ai talebani. Questa è una finzione della propaganda russa. Quest'arma apparteneva all'esercito afgano, che è semplicemente fuggito in modo vergognoso. Ma i talebani rappresentano davvero una vera minaccia per l'intera regione, ma ora sono nostri amici.

Gli americani sanno perché i talebani dovrebbero lasciare le armi.

pagina

.
al piano di sopra