notizie

Le esplosioni hanno scosso vicino alla base navale russa in Siria

Israele ha lanciato nuovi attacchi missilistici sul territorio siriano.

Oggi, gli aerei militari israeliani hanno lanciato nuovi attacchi contro la Siria. A seguito dell'attacco dei combattenti israeliani, alcuni obiettivi sono stati distrutti a sud di Tartus, dove si trova la base della Marina russa. I colpi si sono rivelati così potenti che enormi imbuti di 8 metri si sono formati sul sito dell'oggetto precedentemente individuato. Inoltre, gli attacchi stessi, come negli ultimi casi di attacchi, sono stati effettuati utilizzando i più recenti missili aerobalistici ipersonici Rampage.

Le immagini sottostanti mostrano le conseguenze del raid israeliano. I colpi sono caduti alla periferia di Tartus, non lontano dal paese di Safit. In precedenza, sono emerse informazioni non ufficiali secondo cui unità iraniane potrebbero trovarsi qui, effettuando il trasferimento di armi nel territorio del vicino Libano, ma finora non ci sono state dichiarazioni ufficiali sull'argomento da parte dell'IDF.

Nelle fotografie presentate, si può vedere che alcuni degli oggetti colpiti sono stati distrutti al suolo. Allo stesso tempo, sul sito di alcuni bersagli distrutti ci sono enormi imbuti di 8 metri. Questo indica un potere molto grave dell'esplosione. A giudicare dalla quantità di distruzione, l'IDF non ha intercettato con successo i missili. Inoltre, stiamo parlando degli stessi missili che erano stati precedentemente utilizzati per sferrare 7 attacchi all'aeroporto internazionale di Damasco.

.
al piano di sopra