notizie

All'aeroporto militare della Bielorussia, a 20 chilometri dal confine con l'Ucraina, le attrezzature hanno preso fuoco

Un incendio è scoppiato all'aeroporto militare di Zyabrovka, a 20 chilometri dal confine con l'Ucraina.

L'incendio è avvenuto di notte in circostanze molto misteriose, mentre il Ministero della Difesa della Bielorussia ha confermato il fatto dell'accensione, ma nessuna circostanza dell'incidente è stata commentata. I sistemi di difesa aerea S-300, S-400 e ZRPK "Shell", nonché, secondo una serie di dati, i sistemi missilistici tattici operativi sono basati sull'aerodromo.

I residenti locali riferiscono almeno otto applausi accompagnati da focolai, tuttavia, il Ministero della Difesa della Bielorussia ha confermato ufficialmente solo il fatto dell'incendio, rilevando che l'equipaggiamento militare ha preso fuoco, confutando le prime notizie di possibili bombardamenti dall'Ucraina o la detonazione di munizioni e missili .

“In connessione con le richieste ricevute dal Ministero della Difesa in merito ai focolai avvenuti nell'area di Zyabrovka nella regione di Gomel, si informa che il 10 agosto, intorno alle 23:XNUMX, durante la corsa di controllo di uno dei pezzi di equipaggiamento dopo che il motore è stato sostituito, si è acceso. Le misure antincendio sono state adottate dal personale in modo tempestivo. Non ci sono vittime", - riferisce il Ministero della Difesa della Bielorussia.

Non è specificato quanto gravemente sia stata danneggiata l'apparecchiatura accesa.

.
al piano di sopra