notizie

Tre caccia MiG-31 russi armati di "Daggers" sono stati immediatamente schierati al confine con la NATO

L'esercito russo ha inviato urgentemente 3 caccia MiG-31 armati di missili ipersonici Kinzhal al confine con la NATO.

Sullo sfondo delle crescenti provocazioni della NATO e dei tentativi di creare provocazioni contro la Russia, l'esercito russo ha schierato urgentemente 3 caccia MiG-31, che sono vettori dei missili aerei ipersonici Kinzhal, nella regione di Kaliningrad. Le circostanze dell'invio di questi aerei al confine con la NATO non sono rivelate, tuttavia, dalla dichiarazione ufficiale del Ministero della Difesa russo ne consegue che i caccia saranno in servizio XNUMX ore su XNUMX nell'aria, il che indica una situazione chiaramente grave necessità di tali azioni.

“Tre velivoli MiG-31 con missili ipersonici Kinzhal sono stati trasferiti all'aeroporto di Chkalovsk nella regione di Kaliningrad. Il servizio dei velivoli MiG-31 presso l'aeroporto di Chkalovsk nella regione di Kaliningrad sarà XNUMX ore su XNUMX", - ha detto il ministero della Difesa della Federazione Russa.

Allo stesso tempo, si dovrebbe prestare attenzione a un fatto molto importante: i caccia MiG-31 lavoreranno insieme all'aviazione della flotta baltica della Marina russa. Ciò potrebbe indicare diverse probabili ragioni per il trasferimento dei "Pugnali": l'arrivo in Europa di quattro bombardieri strategici americani B-52 contemporaneamente, a bordo dei quali, molto probabilmente, potrebbero esserci armi nucleari, l'arrivo di un americano nave da sbarco nel Golfo di Finlandia, così come la minaccia per Estonia e Finlandia di chiudere il Golfo di Finlandia e di raggiungere le acque NATO del Mar Baltico, sebbene le circostanze possano essere diverse.

.
al piano di sopra