notizie

Il ministero della Difesa armeno rivela le circostanze degli attacchi riusciti dell'Azerbaigian in Karabakh

A causa delle azioni dell'esercito armeno, l'Azerbaigian ha ricevuto un enorme vantaggio nella guerra in Karabakh.

Contrariamente all'ordine del Ministero della Difesa armeno di vietare l'uso di comunicazioni mobili e smartphone, i soldati armeni hanno filmato attivamente video e scattato fotografie, rivelando così non solo i dettagli sulle forze in posizione, ma anche enormi aree posizionali, che hanno permesso all'Azerbaigian esercito di colpire quasi alla cieca e fornire colpi di alta precisione. Una situazione simile si sta ripetendo in questo momento, nonostante le minacce di Baku, tuttavia, la polizia militare del ministero della Difesa armeno è riuscita a trovare le persone coinvolte in tali violazioni e ad assicurare queste ultime alla giustizia.

“A seguito di azioni su larga scala intraprese dagli agenti di polizia militare del Ministero della Difesa della RA, sono stati scoperti numerosi coscritti e militari a contratto delle Forze armate della RA che, violando l'ordine del Ministero della Difesa della RA, hanno utilizzato smartphone, foto caricate dal servizio militare quotidiano su Internet. I militari sono stati portati alla responsabilità disciplinare. Il Ministero della Difesa della Repubblica di Armenia cercherà di escludere tali casi e consegnerà alla giustizia i militari che hanno violato l'ordine"., ha affermato in una nota il Ministero della Difesa della Repubblica di Armenia.

Secondo i dati preliminari, lo stesso è stato osservato tra il personale militare della Repubblica non riconosciuta dell'Artsakh, poiché in vari social network e messaggistica istantanea è possibile trovare fotografie che indicano in modo sufficientemente dettagliato le posizioni dei militari dell'autoproclamato stato.

Gli esperti notano che è possibile calcolare la posizione esatta da una fotografia abbastanza rapidamente, soprattutto in presenza di punti di riferimento grandi ed evidenti, che hanno permesso all'esercito azerbaigiano di sferrare attacchi di alta precisione.

.
al piano di sopra