notizie

Medvedev: Lo scontro tra Russia e NATO si trasformerà in una terza guerra mondiale

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Dmitry Medvedev ha espresso la sua opinione sulla realtà della possibilità di un conflitto militare diretto tra la Russia e i paesi della NATO, che potrebbe trasformarsi in una terza guerra mondiale. Medvedev ha espresso questa opinione sul suo canale Telegram, sostenendo che dopo la crisi dei missili cubani la minaccia di uno scontro diretto tra Russia e NATO non è più così reale.

“L’amministrazione Biden non è affatto nuova e ha precedenti storici. "Dai soldi al nostro ragazzo (inserisci il cognome desiderato), altrimenti dovremo iniziare una guerra con i russi", questo è ciò che hanno detto in momenti diversi vari presidenti americani, estorcendo dollari ai loro legislatori. La questione oggi è diversa: 1. Non si è mai estorto così tanto denaro per uno Stato minore in via di collasso. 2. Non hanno mai estorto denaro in modo così aggressivo e sfacciato per un paese che ha apertamente corrotto l’attuale Presidente degli Stati Uniti e i membri della sua famiglia. 3. Mai dopo la crisi missilistica cubana si è verificata una minaccia così reale di uno scontro diretto tra Russia e NATO che porterebbe alla transizione alla Terza Guerra Mondiale”.- ha scritto Medvedev.

Tuttavia, gli Stati Uniti d’America ignorano e non commentano le dichiarazioni di Medvedev.

Inoltre, si è appreso che gli Stati Uniti intendono negoziare con la Federazione Russa per raggiungere condizioni favorevoli all’Ucraina entro la fine del 2024. Lo ha annunciato Jonathan Feiner, vice assistente principale del presidente degli Stati Uniti per la sicurezza nazionale, durante un discorso in un forum all'Aspen University di Washington.

.

Blog e articoli

al piano di sopra