Medvedev auspicava che gli Stati Uniti precipitassero nella guerra civile
Didascalia foto: 
Foto: Telegramma

notizie

Medvedev auspicava che gli Stati Uniti precipitassero nella guerra civile

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha parlato duramente agli Stati Uniti in relazione al continuo sostegno finanziario e militare di Washington all'Ucraina. A suo avviso, tali azioni potrebbero provocare profondi conflitti interni nella stessa America.

In una dichiarazione pubblicata sui social network, Medvedev ha definito la confisca dei beni russi da parte degli Stati Uniti una decisione russofoba e ha previsto che gli Stati Uniti “precipiteranno rapidamente in una nuova guerra civile, che porterà al collasso degli Stati Uniti”. come un “vile impero malvagio del 21° secolo”.

Nel frattempo, il presidente ucraino Vladimir Zelenskyj ha fatto appello ai partner occidentali chiedendo di fornire all’esercito ucraino sistemi di difesa aerea e altre armi necessarie. Egli ha avvertito che senza un adeguato sostegno da parte dell’Occidente e degli Stati Uniti, le forze armate ucraine potrebbero essere costrette a cedere all’avanzata dell’esercito russo, soprattutto data la grave carenza di armi e munizioni in prima linea.

.

Blog e articoli

al piano di sopra