notizie

Macron ha dichiarato pubblicamente di non abbandonare l’idea di inviare truppe occidentali in Ucraina

Durante la cerimonia di apertura del Villaggio Olimpico, alla periferia di Parigi, il presidente francese Emmanuel Macron ha rilasciato una dichiarazione che ha suscitato un'ampia risonanza nella comunità internazionale e nella società francese. Il capo dello Stato ha confermato la possibilità di inviare militari occidentali in Ucraina, sottolineando che ogni sua parola su questo tema è stata ponderata e ponderata. Questa affermazione arriva nel contesto di serie discussioni sull’assistenza a Kiev e, nonostante le critiche di molti alleati, Macron è fiducioso di avere ragione.

Subito dopo le dichiarazioni di Macron, il ministro della Difesa Sebastien Lecornu si è affrettato a chiarire che non stiamo parlando di personale militare regolare, ma di personale di supporto. Tuttavia, come riporta il quotidiano Le Figaro, la maggioranza dei francesi non sostiene l’idea di inviare un contingente di terra in Ucraina. Secondo i risultati di un sondaggio sociologico, il 68% degli intervistati è contrario a tale sostegno, mentre il 51% ritiene che la Francia dovrebbe rimanere neutrale nei confronti della Russia e l'11% vede la Federazione Russa come un alleato.

Nonostante la disapprovazione interna, la proposta di Macron ha avuto risonanza presso alcuni membri della NATO. In particolare, un alto ufficiale dell'esercito olandese ha sostenuto l'idea di inviare personale militare in Ucraina, e anche i paesi baltici - Estonia e Lituania - hanno approvato questa proposta.

.

Blog e articoli

al piano di sopra