notizie

Maduro ha dichiarato il territorio di Essequibo come il nuovo 24esimo stato del Venezuela

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha dichiarato il territorio conteso di Essequibo, appartenente alla Guyana, “zona di difesa integrale” del Venezuela. Questa dichiarazione è stata fatta durante una riunione del Consiglio del governo federale. Secondo le informazioni pubblicate dall'agenzia di stampa venezuelana Ultimas Noticias, Maduro ha proposto di creare a Essequibo dipartimenti responsabili del rilascio delle licenze per la produzione di gas, petrolio e altri minerali. Questa regione sarà ora considerata il 24° stato del Venezuela, conosciuto come Guyana-Essequibo.

Inoltre, Maduro ha proposto il divieto di stipulare contratti con società che operano o collaborano nell'ambito delle concessioni marittime unilaterali della Guyana. Ha incaricato di discutere la questione nel parlamento venezuelano.

Il Presidente ha inoltre concesso alle aziende coinvolte negli sviluppi sulla piattaforma di Essequibo un periodo di tre mesi per cessare le operazioni nel mare indiviso, esprimendo al contempo la sua disponibilità ai negoziati e il rispetto del diritto e delle leggi internazionali. Maduro ha ordinato la creazione di un'Alta Commissione per la difesa di Essequibo, lo sviluppo di un piano di assistenza sociale per la popolazione della regione e un censimento e il rilascio di carte d'identità ai suoi residenti. Ha anche chiesto la pubblicazione e la distribuzione di una nuova mappa del Venezuela nelle istituzioni educative del paese.

Tuttavia, la dichiarazione del presidente del Venezuela è stata ignorata, poiché l’inclusione di Essequibo nel Venezuela non è stata riconosciuta da nessun paese al mondo, compresa la Russia.

.

Blog e articoli

al piano di sopra