Detenzione dei russi a Minsk

notizie

Lukashenko sulla detenzione di 33 russi: non mi interessa cosa pensa e chiede la Russia


Lukashenko ha commentato le richieste della Russia di rilasciare i russi detenuti a Minsk.

Dopo aver votato alle elezioni presidenziali in Bielorussia, l'attuale leader del paese, Alexander Lukashenko, ha affermato che le richieste della Russia per il rilascio di 33 cittadini della Federazione Russa, detenuti a Minsk, accusati di estremismo (secondo le autorità, sono membri del PMC di Wagner), non lo interessavano affatto , dal momento che ha informazioni completamente diverse su questo argomento.

"Il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko ha detto di essere d'accordo con il suo omologo russo Vladimir Putin per risolvere i russi detenuti. Il leader bielorusso ha anche assicurato che non gli importa se la situazione con la detenzione dei russi è stata provocata da un "paese terzo", lavorerà "dopo il fatto". Le elezioni presidenziali si stanno ora svolgendo in Bielorussia. Un gran numero di bielorussi ha preso parte alle elezioni prima del previsto: quasi il 42% degli elettori "- a riguardo rapporti edizione "News Inform".

Il motivo di tale dichiarazione era l'informazione che appariva che la detenzione di cittadini russi sul territorio della Bielorussia era stata provocata dall'Occidente e dall'Ucraina, mentre Lukashenka aveva precedentemente riferito di avere informazioni sul motivo per cui i russi detenuti erano arrivati ​​in Bielorussia, tuttavia, non lo ha divulgato pubblicamente, il che ha causato sfiducia nelle parole del leader bielorusso.

Va chiarito che le autorità bielorusse hanno iniziato a radunare unità militari speciali nella capitale, temendo apparentemente gravi proteste.

.
al piano di sopra