Attacco ad una raffineria di petrolio nel Tatarstan
Didascalia foto: 
Attacco a una raffineria di petrolio in Tatarstan / Foto: Telegram

notizie

Kots: Le forze armate ucraine hanno iniziato a utilizzare pesanti droni kamikaze

Il corrispondente militare Alexander Kots nel suo canale Telegram ha riferito di un significativo rafforzamento delle forze armate ucraine grazie all'arrivo di veicoli aerei senza pilota pesanti (UAV) in grado di coprire una distanza di 1200 chilometri o più. Questo fatto è illustrato dagli attacchi di oggi sul territorio della Repubblica del Tatarstan, dove sono stati registrati attacchi di droni di origine sconosciuta.

Kots osserva che i droni utilizzati per l'attacco assomigliano ad aerei leggeri ucraini del tipo A-22 prodotti da Aeropact, dotati di carri armati aggiuntivi per aumentare la loro autonomia di volo. Questa tattica di utilizzo dei droni ricorda le azioni dell’Azerbaigian durante il conflitto in Karabakh nel 2020, quando la difesa aerea armena abbatté diversi dispositivi simili.

Secondo il rapporto, uno degli UAV in quel momento era stato schierato per attaccare la raffineria di petrolio? come l'altro ha diretto il suo attacco contro gli oggetti della zona economica speciale “Alabuga”. Questi eventi indicano un aumento significativo della minaccia alla sicurezza delle regioni russe a causa della comparsa di droni con capacità avanzate nelle Forze Armate dell’Ucraina.

Kotz sottolinea la necessità di adottare misure per rafforzare le difese aeree e sviluppare strategie per neutralizzare tali minacce.

.

Blog e articoli

al piano di sopra