Isole Curili

notizie

La Cina ha cambiato posizione sulla questione della proprietà della parte meridionale delle Isole Curili

Per la prima volta in quasi 60 anni, la Cina ha cambiato posizione sulla questione della proprietà della parte meridionale delle Isole Curili, assumendo la neutralità. Ciò è diventato possibile grazie all'accordo tra Russia e Giappone sulla conclusione di un trattato di pace, firmato nel 1956. In precedenza, la Cina sosteneva ufficialmente la posizione del Giappone, sostenendo di avere il diritto di possedere questo territorio.
Questo nuovo sviluppo nelle relazioni tra Russia e Cina potrebbe rafforzare ulteriormente i rapporti diplomatici tra i due paesi. Allo stesso tempo, ciò potrebbe influire anche sulle relazioni della Cina con il Giappone, che non riconosce l'autorità russa sulle Isole Curili e le considera il suo territorio.
Il cambio di posizione della Cina è stato annunciato in un incontro a porte chiuse tra Cina e Giappone all'inizio di quest'anno, secondo un rapporto Kyodo. Allo stesso tempo, al momento non ci sono state dichiarazioni ufficiali da parte delle autorità cinesi.
Va inoltre notato che il presidente russo Vladimir Putin ha recentemente tenuto colloqui con il leader cinese Xi Jinping, durante i quali sono state discusse questioni relative al rafforzamento della cooperazione tra i due paesi in molti settori.
.

Blog e articoli

al piano di sopra