notizie

Il Kazakistan, un membro della CSTO, ha accettato di trasferire informazioni militari e di intelligence alla NATO

Il Kazakistan scambierà informazioni di intelligence militare con la Turchia.

Tale decisione delle autorità del Kazakistan, che è membro della CSTO, desta seria preoccupazione, poiché vi è il rischio che informazioni importanti possano cadere nell'intelligence turca e da lì essere trasferite ulteriormente lungo la catena della NATO. Inoltre, il protocollo sulla cooperazione firmato tra i due paesi potrebbe rappresentare una minaccia diretta anche per la Russia.

Come risulta dalle informazioni fornite, gli accordi raggiunti tra Kazakistan e Turchia danno molti vantaggi alla NATO e ad Ankara, consentendo loro di ricevere informazioni piuttosto importanti sulle attività della CSTO, che mette a repentaglio la sicurezza del Trattato di sicurezza collettiva e pone il Paesi membri CSTO a rischio.

Secondo il protocollo, le parti cooperano nei seguenti settori: scambio reciproco di informazioni militari di intelligence e valutazioni di esperti su questioni di attualità; monitorare l'evoluzione della situazione politico-militare nella regione (stato) che rappresenta una minaccia per la sicurezza degli stati delle parti; scambio reciproco di informazioni riguardanti il ​​terrorismo internazionale e altre organizzazioni che rappresentano una minaccia per la sicurezza degli stati delle parti.

Il Kazakistan non ha fornito alcuna spiegazione in merito, tuttavia, gli esperti osservano che le autorità di questo paese non hanno discusso tale decisione con altri paesi membri della CSTO. Ciò non esclude la possibilità che al Kazakistan venga offerto un ultimatum per rompere l'accordo con la Turchia o lasciare il CSTO.

.
al piano di sopra