notizie

Il Kazakistan ha ufficialmente rifiutato di estradare gli evasori russi

Gli evasori russi alla leva non saranno estradati dalle autorità del Kazakistan.

Il capo del Ministero degli affari interni della Repubblica del Kazakistan ha annunciato ufficialmente che le autorità del Kazakistan non estradano gli evasori russi alla leva che stanno cercando di nascondersi sul territorio del paese dalla parziale mobilitazione dei cittadini responsabili del servizio militare annunciata in Russia . Secondo il capo del ministero dell'Interno del Kazakistan, la base per l'estradizione dei cittadini è solo l'annuncio di questi ultimi nella lista dei ricercati internazionali, mentre non verranno prese in considerazione le richieste dei commissariati militari.

“Se questo è un reato penale, oggi ogni giorno, sia dalla Russia che da parte nostra, l'estradizione viene effettuata ai sensi della Convenzione di Minsk e nell'ambito dell'assistenza legale, ratificata dai nostri parlamenti. Se cercano gli uffici di registrazione e arruolamento militare, questa non è una base legale per la loro estradizione”.- ha affermato il capo del Ministero degli affari interni della Repubblica del Kazakistan Marat Akhmetzhanov.

La parte russa non ha ancora commentato ufficialmente la posizione del Kazakistan nel fornire ai cittadini russi l'opportunità di nascondersi dall'annunciata mobilitazione parziale, tuttavia, ciò potrebbe complicare in modo significativo le relazioni tra Mosca e Astana.

Secondo i dati ufficiali delle autorità del Kazakistan, dal 21 settembre sono entrati nel Paese 98 cittadini della Federazione Russa.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra