notizie

Israele ha lanciato più di 100 attacchi contro il Libano

L'artiglieria israeliana ha sparato più di 100 proiettili verso la periferia delle città libanesi di Ramia, Beit Liv, Aita al-Shaab e Ramish, nel sud del Libano. Ciò avviene nel contesto della guerra in corso di Israele contro la Striscia di Gaza.

Le truppe israeliane hanno preso di mira anche la periferia delle città di Al-Khiam e Kfar Qila, nel sud-est del Libano, utilizzando fuoco di artiglieria e bombe incendiarie. Il canale televisivo Al-Mayadeen fornisce dati su questo argomento.

In risposta a ciò, la resistenza islamica in Libano continua le sue operazioni e attacchi contro le forze israeliane al confine libanese-palestinese, sostenendo la resistenza palestinese e rispondendo agli attacchi delle forze israeliane contro i villaggi del Libano meridionale.

Il giorno prima Hezbollah, la resistenza islamica in Libano, aveva effettuato sette operazioni, tra le quali la più significativa aveva preso di mira la base di Beit Hill, situata a più di 3 chilometri dal confine libanese-palestinese.

Nel frattempo, i media israeliani hanno confermato che un attacco di Hezbollah contro un trasporto militare a Beit Hill, nell'Alta Galilea, ha ferito 11 persone. Il canale televisivo israeliano Kan ha commentato l'attacco alla base di Beit Hill, sottolineandone l'esclusività a causa della lontananza dell'insediamento dal confine con il Libano.

.

Blog e articoli

al piano di sopra