notizie

A causa del disturbo elettronico, il sistema di difesa aerea israeliano ha mostrato il peggior risultato della storia

Le prestazioni del sistema di difesa aerea israeliano Iron Dome sono state tra le più basse da quando è stato messo in servizio.

Durante lo scontro tra sistemi di difesa aerea israeliani e missili lanciati in Israele dal Libano, si è scoperto che il sistema di difesa aerea israeliano è riuscito ad abbattere solo il 48% dei missili lanciati. Questo è uno dei tassi più bassi dall'adozione di queste armi da parte dell'esercito israeliano. La ragione di ciò era l'uso di sistemi di guerra elettronica da parte della Siria. Ciò indica che l'esercito iraniano è riuscito a selezionare la gamma di lunghezze d'onda per un'efficace soppressione dei sistemi di difesa aerea israeliani.

Secondo fonti israeliane, i sistemi di difesa aerea hanno registrato un numero molto elevato di obiettivi falsi, in relazione ai quali, inizialmente, sono stati lanciati più di cento missili. Come risultato dei tentativi di intercettare falsi bersagli, i veri missili sono riusciti a sfondare e colpire con successo. Nel caso di attacchi molto più grandi, tali attacchi diventeranno ancora più efficaci, poiché i sistemi di difesa aerea saranno semplicemente sovraccaricati.

A loro volta, si presumeva che una situazione del genere fosse stata inizialmente preparata, poiché già durante gli attacchi missilistici contro Israele, i sistemi di difesa aerea israeliani sono riusciti a respingere quasi il 100% l'attacco di Hamas.

Tuttavia, se Israele stabilisse davvero che la soppressione dei sistemi di difesa aerea israeliani è stata effettuata dal territorio della Siria, ciò potrebbe portare a nuovi attacchi dell'IDF contro la Repubblica Araba.

.

Blog e articoli

al piano di sopra