notizie

L'Iran lancia un ultimatum di 10 giorni al Kurdistan iracheno, minacciando un'operazione militare su larga scala

L'Iran è pronto a lanciare un'operazione militare su larga scala nel Kurdistan iracheno la prossima settimana.

Al momento, circa 150 unità di equipaggiamento militare si trovano al confine tra Iran e Iraq, che attraverseranno il confine con l'Iraq e inizieranno un'operazione militare sul territorio del Kurdistan iracheno, in caso di mancato rispetto dei 10 giorni ultimatum. I termini dell'ultimatum sono il completo disarmo dei gruppi curdi.

Come è noto ai giornalisti di Avia.pro, l'altro ieri l'ambasciatore iraniano ha emesso un ultimatum al governo del Kurdistan iracheno nel nord dell'Iraq con la richiesta di disarmare tutti i gruppi paramilitari che l'Iran considera organizzazioni terroristiche. In caso contrario, le truppe iraniane saranno portate nel territorio del Kurdistan iracheno e saranno coinvolte in un'operazione militare a tempo indeterminato per eliminare le minacce con l'uso della forza militare. Il problema chiave è il fatto che ci sono almeno due importanti basi militari statunitensi nel Kurdistan iracheno. Questo, con un alto grado di probabilità, porterà a scontri tra Stati Uniti e Iran.

In precedenza, Teheran ha accusato i curdi iracheni di organizzare e sostenere proteste su larga scala sul territorio della Repubblica islamica, e questo è probabilmente il motivo dei recenti attacchi alle formazioni curde in Iraq e dell'imminente operazione militare nella regione.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra