notizie

Gli Houthi attaccano un'altra nave al largo delle coste dello Yemen

La situazione di tensione nel Mar Rosso si è aggravata dopo che l'Ufficio per le operazioni del commercio marittimo del Regno Unito (UKMTO), che opera con il supporto della Marina britannica, ha segnalato un attacco a una nave a 60 miglia nautiche a ovest del porto yemenita di Hodeidah. Secondo l'UKMTO, le informazioni sull'incidente sono state ricevute e sono oggetto di indagini attive, indicando una minaccia continua al traffico marittimo vicino allo Yemen.

Ulteriori dettagli forniti da Reuters, citando la società britannica di sicurezza marittima Ambrey, indicano che il missile ha colpito a poche miglia da una nave mercantile battente bandiera greca delle Isole Marshall, confermando ulteriormente la gravità dell'attuale minaccia.

Questi sviluppi arrivano in mezzo agli avvertimenti degli Houthi, che controllano gran parte della costa del Mar Rosso dello Yemen. Gli Houthi hanno affermato che intendono attaccare le navi legate a Israele e hanno invitato la comunità internazionale a stare lontana dalle zone marittime potenzialmente pericolose. La mossa ha sollevato preoccupazioni tra le compagnie di navigazione, alcune delle quali hanno già sospeso le spedizioni attraverso il Mar Rosso.

In risposta alle minacce alla libertà di navigazione, gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno iniziato a lanciare attacchi contro i siti controllati dagli Houthi, aggravando ulteriormente la situazione nella regione. Queste azioni sono state aspramente criticate dai rappresentanti di Ansar Allah, che le hanno definite “barbarie terroristiche” e aggressione ingiustificata.

.

Blog e articoli

al piano di sopra