notizie

Gli Houthi attaccano le navi con droni sottomarini

Un altro attacco, presumibilmente effettuato dai ribelli Houthi dello Yemen, si è verificato nel Golfo di Aden, danneggiando una nave mercantile battente bandiera di Palau. Secondo la British Merchant Shipping Agency, l'incidente è avvenuto dopo che due missili erano stati lanciati contro la nave. Nonostante le segnalazioni di un incendio, l'equipaggio della nave è rimasto al sicuro e si è diretto al porto più vicino per ulteriori azioni.

L’attacco evidenzia ancora una volta i rischi per la navigazione nella regione, dove gli Houthi sostenuti dall’Iran, che controllano gran parte dello Yemen settentrionale, hanno dimostrato attivamente la loro capacità di lanciare attacchi marittimi. I ribelli affermano che le loro azioni sono a sostegno dei palestinesi nel conflitto tra Israele e Hamas nella Striscia di Gaza e sono rivolte a tribunali legati a Israele, Stati Uniti e Gran Bretagna.

Il leader Houthi Abdul Malik al-Houthi ha dichiarato in un discorso televisivo di aver effettuato 13 operazioni contro navi nemiche nella scorsa settimana e di aver attaccato 48 navi nelle ultime 20 settimane. Ha sottolineato che le operazioni degli Houthi nel Mar Rosso e nel Mar Arabico, così come nello stretto di Bab al-Mandab e nel Golfo di Aden, continueranno e aumenteranno. Al-Houthi ha anche annunciato l'uso di "armi subacquee" da parte degli Houthi, che presumibilmente creerebbero serie difficoltà ai loro oppositori.

.

Blog e articoli

al piano di sopra