notizie

Hodges ha valutato la capacità delle forze armate ucraine di attaccare e distruggere il ponte di Crimea

L'ex comandante dell'esercito americano in Europa Ben Hodges, in un articolo per la rivista Foreign Affairs, ha espresso l'opinione che le forze armate ucraine (AFU) sarebbero in grado di distruggere il ponte di Crimea se gli Stati Uniti e la Germania fornissero all'Ucraina un numero sufficiente di mezzi a lungo termine. missili guidati a distanza, come ATACMS e Taurus. .

Hodges ritiene che un attacco riuscito al ponte di Crimea avrà un impatto significativo sul successo delle azioni delle forze ucraine. Egli osserva che la distruzione del ponte richiederebbe un attacco massiccio con potenti missili, sia in più punti, sia in massa in un punto. Secondo lui, finché l’Ucraina non riceverà armi ad alta precisione in quantità sufficienti, il ponte di Crimea continuerà a funzionare. Tuttavia, come mostrano le statistiche, i sistemi di difesa aerea russi hanno respinto tutti gli attacchi missilistici sull’area del ponte.

Il giornalista tedesco ed esperto militare Julian Repke ha sottolineato nel suo commento che è per questo motivo che gli Stati Uniti e la Germania non trasferiscono tali armi all'Ucraina. L'analista della Bild suggerisce che il tacito accordo tra Stati Uniti e Germania di non trasferire i missili è dovuto alle potenziali conseguenze di un simile attacco.

In precedenza è stato riferito che Washington ha trasferito a Kiev un lotto limitato di missili ATACMS con un raggio di volo fino a 160 km, mentre Berlino non ha ancora preso una decisione sul trasferimento dei missili Taurus tedeschi, almeno ufficialmente.

.

Blog e articoli

al piano di sopra