notizie

Un cittadino italiano ha fatto saltare in aria un treno merci nella regione di Ryazan

Ruslan Sidiki, 34 anni, sospettato di aver fatto esplodere un treno merci nella regione di Ryazan, è stato arrestato all'aeroporto di Vnukovo. Sidiki, che ha cittadinanza italiana e russa, è stato arrestato alla fine di novembre.

L'11 novembre, nel tratto di 204 km della stazione Rybnoye – Blockpost, 19 vagoni di treni merci sono deragliati a causa dell'esplosione dei binari ferroviari. L'esplosione ha lasciato un cratere di 2,5x3 metri e sono rimasti danneggiati circa 300 metri di linea ferroviaria. Sul posto sono stati rinvenuti frammenti di un ordigno esplosivo e parte di una telecamera fissata a un albero, utilizzata per monitorare il treno e successivamente autodistruggersi.

Secondo l’indagine, Sidiki è stato reclutato dall’intelligence ucraina nel febbraio 2023 e ha seguito un addestramento al sabotaggio in Lettonia. A marzo è tornato nella regione di Ryazan. Sidiki è anche sospettato di coinvolgimento in un attacco di droni all'aeroporto militare Dyagilevo a Ryazan.

Contro Sidiki è stato aperto un procedimento penale ai sensi degli articoli di terrorismo e possesso illegale di esplosivi o ordigni esplosivi.

.

Blog e articoli

al piano di sopra