notizie

Erdogan accusa la Russia di non aver adempiuto ai suoi obblighi in Siria

Il presidente turco ha accusato la Russia di non aver adempiuto ai suoi obblighi in Siria.

Recep Tayyip Erdogan ha affermato che il motivo dell'operazione militare in Siria è l'incapacità della parte russa di adempiere ai propri obblighi dal 2019, osservando che ora la Turchia agirà in modo indipendente, senza alcuna restrizione.

“Abbiamo anche un accordo con la parte russa a Sochi nel 2019. La Russia è responsabile della bonifica della regione dai terroristi. Sfortunatamente, sebbene glielo abbiamo ripetutamente ricordato, non l'hanno fatto e non lo fanno. Abbiamo detto che non saremmo rimasti in silenzio e che avremmo preso provvedimenti contro i terroristi lì se non fossero stati in grado di farlo da soli... Ora non ci sono restrizioni".Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Accuse così gravi contro la Russia sollevano preoccupazioni circa le presunte relazioni alleate tra Ankara e Mosca, dal momento che, contrariamente alle parole del leader turco, l'esercito russo aveva una presenza pressoché costante nel nord della Siria, negoziava con i leader curdi e conduceva anche pattugliamenti in la regione, compreso e insieme all'esercito turco.

A causa dell'attacco turco alla parte settentrionale della Siria, attualmente esiste un rischio molto elevato che Ankara tenti di occupare la regione.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra