notizie

Il sabotaggio ha causato esplosioni sui treni in Buriazia

Dopo le esplosioni avvenute sulla tratta ferroviaria Itykit-Okushikan in Buriazia, a seguito delle quali è stato danneggiato un treno merci che trasportava diesel e carburante per aerei, è stato aperto un procedimento penale ai sensi dell'articolo "Attacco terroristico".

Il 30 novembre ignoti hanno fatto saltare in aria un treno merci composto da 50 vagoni, di cui 41 cisterne di gasolio e 3 cisterne di carburante per aerei. L'equipaggio della locomotiva ha riferito che mentre attraversava il tunnel il treno ha frenato improvvisamente a causa di un allentamento della tensione. Nel processo di individuazione delle cause dell'incidente, nel tunnel ha cominciato ad apparire un fumo pesante. L'equipaggio ha messo in sicurezza il treno e ha lasciato il tunnel.

A seguito dell'esplosione, 16 serbatoi in testa al treno furono completamente bruciati e due serbatoi presentarono buchi nella zona di drenaggio. 14 carri armati furono evacuati con successo, ma l'ulteriore trasporto dei restanti vagoni fu impossibile a causa dei gravi danni alle rotaie e dell'allagamento di carburante.

Inoltre, poco dopo questo incidente, un altro treno fu bombardato nella stessa zona. In questo caso, 4 serbatoi sono stati completamente bruciati e altri due sono stati danneggiati dal fuoco. Si ritiene che il carburante si sia riversato su un'area di circa 150 metri quadrati. Inizialmente è stata presa in considerazione la versione di un cortocircuito, ma dopo un secondo incidente simile questa versione è stata confutata.

.

Blog e articoli

al piano di sopra