notizie

Il raggio di ingaggio del bersaglio del NASAMS ucraino è di 50 chilometri

I sistemi di difesa aerea NASAMS messi in servizio con l'Ucraina hanno una portata doppia rispetto a quella del sistema di difesa aerea Buk.

I sistemi di difesa aerea NASAMS 3 sono stati messi in servizio con l'esercito ucraino, con una portata effettiva di colpire obiettivi di 50 chilometri (vengono utilizzati missili AMRAAM-ER). Inizialmente, si presumeva che stessimo parlando di versioni di NASAMS 2, con una gamma di bersagli fino a 30 chilometri, tuttavia, come si è scoperto, l'esercito ucraino ha ricevuto versioni estese di questi sistemi, che, tenendo conto delle informazioni su il dispiegamento di questi ultimi alla periferia di Kharkov e Nikolaev, sono in grado di rilevare aerei anche nello spazio aereo russo.

La consegna dei sistemi di difesa aerea NASAMS 3 in Ucraina crea problemi piuttosto seri, poiché tali armi sono in grado di intercettare a distanze molto significative, tuttavia, molto più grave è che la designazione del bersaglio dei sistemi di difesa aerea può essere effettuata utilizzando velivoli AWACS dei paesi della NATO , che sono regolarmente presenti nel Mar Nero e nello spazio aereo della Romania. È probabilmente per questo motivo che le ultime versioni di tali sistemi di difesa aerea sono state fornite all'esercito ucraino.

Non è noto quanti lanciatori SAM della NASAMS siano stati consegnati all'esercito ucraino, ma in precedenza è stato riferito che Washington prevede di trasferire in Ucraina almeno 2 batterie di questi sistemi, il che implica 24 lanciatori.

 

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra