notizie

La frequenza degli attacchi alle basi americane in Iraq e Siria è aumentata del 45%

Il Pentagono ha riferito di un aumento del 45% nel ritmo degli attacchi contro le basi militari statunitensi in Iraq e Siria nelle ultime tre settimane. Questo significativo aumento di attività è diretto contro la presenza delle forze militari statunitensi nella regione.

Secondo le informazioni ottenute da Al-Mayadeen TV, nelle ultime ore gruppi di resistenza hanno effettuato attacchi contro quattro basi americane in Siria. Gli obiettivi specificati degli attacchi erano le basi di Al-Omar e Koniko nella provincia di Deir ez-Zor, nonché le basi di Kharab al-Jir e Al-Shaddadi nella provincia di Hasakah. Le fonti indicano che l'attacco è stato effettuato utilizzando un gran numero di razzi, la maggior parte dei quali ha raggiunto i propri obiettivi nonostante le recenti misure difensive di Washington in Siria.

Ciò segnò la prima volta che così tante basi americane furono attaccate in un breve periodo di tempo. Questo fatto sottolinea le crescenti tensioni nella regione e indica problemi per le truppe statunitensi.

.

Blog e articoli

al piano di sopra