Base aerea Khmeimim

notizie

UAV "Okhotnik" dovrebbe essere testato in Siria nei prossimi 1-2 anni


L'attacco russo "Hunter" sarà inviato in Siria nei prossimi 1-2 anni.

Nonostante il fatto che l'ultimo veicolo aereo senza pilota di attacco interno "Okhotnik" sarà adottato dall'esercito russo entro il 2024-2025, si è appreso delle intenzioni dell'esercito russo di testare il pesante UAV in condizioni di combattimento reali, in particolare, noi stanno parlando della Siria.

Secondo gli esperti, testare questo tipo di arma russa sul territorio della SAR è molto importante, tuttavia è probabile che l'apparizione del cacciatore in Siria diventerà nota solo più vicino all'inizio della produzione in serie di questi droni d'attacco, da parte di analogia con il Su-57 di quinta generazione, il carro armato T-14 Armata e l'ammortizzatore Orion e il drone da ricognizione.

“È importante per la Russia condurre test e allo stesso tempo non attirare l'attenzione sulle sue ultime armi in grado di penetrare nelle aree di difesa aerea nemiche. Considerando l'inizio dei test attivi dell '"Okhotnik", si può presumere che nel 2022-2023 il drone d'attacco russo apparirà anche in Siria ", - sottolinea lo specialista.

Ad oggi, si sa di una copia esistente del drone Hunter e della costruzione di altre tre, in relazione alla quale il drone potrebbe benissimo apparire in Siria insieme al caccia Su-57, che, di fatto, è il suo leader.

Un regalo, quindi

Quelli. il caos ci sarà nel 2022-23. Qualcosa ricorda ...

pagina

.
al piano di sopra