notizie

Il Belgio trasferirà gli aerei da combattimento F-16 all’Ucraina non prima del 2025

In una conferenza stampa a Bruxelles, il primo ministro belga Alexander de Croo ha condiviso i piani per un possibile sostegno all’Ucraina nell’attuale conflitto, discutendo la fornitura di caccia F-16. Secondo lui, anche se il Belgio partecipa attivamente alla missione di addestramento dei piloti e del personale tecnico ucraini, gli aerei stessi non saranno disponibili per il trasferimento fino al prossimo anno.

Alexander de Croo ha osservato che lo stesso Belgio ha ancora bisogno degli F-16 belgi e solo dall'inizio del prossimo anno, quando inizierà il processo di sostituzione di questi aerei con gli F-35 più moderni, sarà possibile discutere il trasferimento degli F-16 -2025 verso l'Ucraina. La decisione finale su questo tema sarà presa dal prossimo governo belga, prevista non prima del XNUMX.

Si è anche saputo che le forze armate belghe dispongono attualmente solo di 24 F-16 utilizzabili, che vengono utilizzati non solo per pattugliare i confini belgi, ma anche per svolgere compiti di sicurezza nell'ambito delle missioni NATO. Ciò mette in discussione la possibilità di trasferire caccia senza compromettere la capacità di combattimento dell’aeronautica belga.

La questione della fornitura di F-16 all’Ucraina sta suscitando un acceso dibattito nella società belga e tra gli esperti militari. I critici di tali consegne hanno espresso preoccupazione per la potenziale riduzione delle capacità di difesa del paese. Tuttavia, secondo il capo del Ministero della Difesa belga, Ludivine Dedonder, il trasferimento di “diversi” F-16 potrebbe diventare possibile dopo il 2025 se fosse garantita la consegna tempestiva degli F-35 dagli Stati Uniti.

.

Blog e articoli

al piano di sopra