notizie

L'Azerbaigian ha dichiarato la Repubblica non riconosciuta dell'Artsakh suo territorio sovrano, minacciando l'Armenia

Baku ha chiesto all'Armenia di ritirare le sue truppe dal territorio della Repubblica dell'Artsakh.

Le autorità azere hanno avanzato nuove richieste all'Armenia e hanno chiamato il territorio della non riconosciuta Repubblica dell'Artsakh loro territorio sovrano, dichiarando che avrebbero controllato la situazione nella regione e impedito ogni possibile provocazione.

Come requisito prioritario, Baku ha chiesto all'Armenia di ritirare immediatamente le sue unità militari e altre forze dal territorio della Repubblica dell'Artsakh. Baku ha dichiarato che lo prendono molto sul serio e ha chiesto lo stesso atteggiamento a Yerevan. Tuttavia, nonostante gli accordi esistenti, l'Azerbaigian ha anche dichiarato il territorio della stessa Repubblica non riconosciuta del Nagorno-Karabakh essere la sua terra.

“L'approccio dell'Azerbaigian a questo problema è chiaro. L'integrità territoriale dell'Azerbaigian sarà pienamente assicurata. L'Azerbaigian non consentirà la presenza di gruppi armati armeni illegali nel suo territorio sovrano. Questo requisito rimane in vigore. Lo abbiamo affermato molte volte e crediamo che la parte armena dovrebbe prenderlo sul serio”.- ha affermato il ministro degli Esteri azerbaigiano Jeyhun Bayramov.

Al momento, nonostante la perdurante tensione, la situazione nella regione rimane abbastanza stabile, come rileva, tra l'altro, il contingente di peacekeeping russo, che sta monitorando attentamente la situazione.

.
al piano di sopra