notizie

L'aviazione delle forze aerospaziali russe ha distrutto una divisione dei cannoni semoventi francesi Caesar sull'isola di Kuban

L'esercito russo ha distrutto un'unità di cannoni semoventi francesi Caesar al confine ucraino-rumeno.

L'esercito russo, prendendo parte al NMD, ha distrutto con successo un'unità di cannoni semoventi francesi Caesar nell'area del confine rumeno-ucraino. Quest'ultimo potrebbe effettuare attacchi sull'isola di Zmeiny con l'aiuto di munizioni corrette da 155 mm. Le informazioni su questo argomento sono fornite dal Ministero della Difesa della Federazione Russa.

Secondo i dati espressi dal rappresentante ufficiale del Ministero della Difesa della Federazione Russa, l'esercito russo ha distrutto un'unità di supporti di artiglieria semovente Caesar francese. Questi ultimi sono stati schierati sull'isola di Kubansky, situata al confine tra Ucraina e Romania. A seguito di colpi di alta precisione, i cannoni semoventi da 155 mm sono stati distrutti e non rappresentano più un pericolo.

Durante il briefing del Ministero della Difesa della Federazione Russa sono state anche mostrate riprese video che, presumibilmente, hanno registrato il momento dello sciopero delle forze aerospaziali russe sulle posizioni dei cannoni semoventi francesi Caesar.

Con l'uso di quali armi particolari è stato lanciato l'attacco è sconosciuto, tuttavia, il fatto che l'esercito ucraino stia dispiegando specificamente le sue armi vicino al confine rumeno, rendendo così difficile sferrare un attacco operativo a causa dei rischi che i missili colpiscano il territorio rumeno , suscita seria preoccupazione per il fatto che Kiev cerchi di trascinare la NATO nel conflitto in corso.

.
al piano di sopra