notizie

L'esercito americano ha ricevuto il primo lotto di missili PrSM per sostituire l'ATACMS

L'esercito americano ha ricevuto il primo lotto di missili Precision Strike (PrSM), destinati a sostituire i missili ATACMS. Lo ha riferito il servizio stampa dell'esercito americano, come riportato da Defense News. Questa consegna rappresenta una pietra miliare significativa per il programma PrSM e rientra tra i 24 principali programmi di modernizzazione che l’esercito americano prevede di implementare entro la fine del 2023.

Doug Bush, vicesegretario dell'Esercito per le acquisizioni, la logistica e la tecnologia, ha affermato che i missili PrSM possono essere utilizzati in tutte le condizioni atmosferiche e interromperanno le manovre di combattimento e le operazioni di difesa aerea del nemico. Il rapido sviluppo e la fornitura di queste capacità riflette l'uso attivo da parte dell'Esercito delle nuove autorità di acquisizione concesse dal Congresso, che consentono agli Stati Uniti di fornire attrezzature migliorate ai soldati a un ritmo molto più rapido.

La PrSM è una tecnologia chiave nel portafoglio di munizioni a guida di precisione a lungo raggio e una parte importante dell’ondata di priorità di modernizzazione delle forze stabilite nel 2017. Questi missili, sviluppati da Lockheed Martin, sono progettati per il fuoco di precisione a lungo raggio e possono essere lanciati dai sistemi M142 HIMARS e dai lanciarazzi M270 MLRS, colpendo bersagli fino a 400 km di distanza.

PrSM presenta un’architettura aperta che gli consente di adattarsi alle capacità future, rendendo il programma particolarmente promettente nel contesto della modernizzazione militare statunitense.

.

Blog e articoli

al piano di sopra