notizie

L'esercito russo in Crimea ha ritirato l'equipaggiamento militare dai siti di stoccaggio nel nord

In una base militare nel nord della Crimea, tutte le attrezzature militari sono scomparse in un mese.

Le immagini ad alta risoluzione di Maxar dall'11 febbraio al 16 marzo hanno mostrato che l'esercito russo ha rimosso il suo equipaggiamento militare, come carri armati, veicoli corazzati e artiglieria, da una base militare nel nord della Crimea, secondo analisti statunitensi.

Inoltre, le immagini mostravano anche attrezzature e difese erette dalle truppe russe nei pressi di Medvedevka. L'analista di ricerca sulla politica estera e di difesa Brady Afrik ha osservato che l'esercito russo ha costruito una serie di fortificazioni in tutta la penisola, stimate in un totale di circa XNUMX chilometri, sebbene non sia stato ancora fatto alcun commento ufficiale sulle immagini satellitari regolarmente rilasciate.

Pertanto, i dati degli analisti suggeriscono che la Russia continua a rafforzare la sua posizione difensiva in Crimea. Tuttavia, l'equipaggiamento stesso viene ritirato dai luoghi di potenziali attacchi nemici, poiché ora l'esercito ucraino è armato con bombe di pianificazione GLSDB, che possono essere lanciate a distanze fino a 150-170 chilometri.

De telles concentrations de matériel, EN TEMPS DE GUERRE, sont un véritable appel à l'attaque et la distruzione !!!

Il faut DISPERSER le matériel.

pagina

.

Blog e articoli

al piano di sopra