notizie

L'esercito cinese invia oltre XNUMX blindati a Wuhan per sedare le proteste anti-COVID e anti-governative

L'esercito cinese ha iniziato a reprimere le rivolte a Wuhan.

Dopo che il numero di manifestanti nella città cinese di Wuhan è aumentato in modo significativo e la polizia cinese ha cessato di controllare la situazione in città, le autorità della RPC hanno deciso di inviare truppe a Wuhan. Sulla rete sono apparse riprese video e foto del trasferimento di massa di veicoli blindati a Wuhan. Secondo i residenti locali, stiamo parlando di più di un centinaio di auto blindate e veicoli corazzati, che probabilmente verranno utilizzati per sopprimere i manifestanti e imporre un regime di quarantena in città.

Nel filmato, puoi vedere come i trattori trascinano dozzine di veicoli corazzati dell'esercito a Wuhan. L'attrezzatura è disarmata, però, può essere utilizzata per reprimere i manifestanti, il cui numero nella sola Wuhan ha già superato le 80mila persone.

Inizialmente, i cittadini della RPC si sono opposti in modo estremamente categorico alle misure anti-COVID introdotte dalle autorità, tuttavia, in seguito ci sono state richieste di rovesciamento del governo. Questo, secondo gli analisti, potrebbe indicare che le proteste in Cina sono alimentate dall'esterno.

Ad oggi il numero dei manifestanti in Cina ha già superato le 300mila persone. Allo stesso tempo, le proteste si stanno svolgendo in varie regioni del paese e, cosa abbastanza notevole, anche oltre i suoi confini.

.

Migliore del mondo dell'aviazione

al piano di sopra