notizie

L'americano MQ-9 Reaper è stato sollevato dall'acqua e il suo relitto è già stato studiato da esperti russi

Esperti del complesso militare-industriale russo hanno sollevato dal Mar Nero il relitto dell'americano MQ-9 Reaper e hanno già studiato il design e il contenuto del drone caduto.

Secondo il portale Svobodnaya Pressa, gli specialisti russi sono stati in grado di sollevare il relitto del veicolo aereo senza pilota americano MQ-9 Reaper ("Reaper") dal fondo del Mar Nero. Gli autori della pubblicazione ricordano che dopo la caduta del drone, gli Stati Uniti sono stati costretti a interrompere i voli di ricognizione vicino ai confini della Crimea per evitare nuovi incidenti simili che potrebbero portare a un'escalation.

Tuttavia, gli ingegneri russi sono già riusciti a studiare il relitto del drone e ottenere molte informazioni utili sul design e sui principi di funzionamento dei componenti radioelettronici del dispositivo, nonché sulla sua attrezzatura ottica per la ricognizione.

L'incidente con l'MQ-9 Reaper è avvenuto il 14 marzo, quando uno dei caccia delle forze aerospaziali russe che accompagnava il drone ha effettuato una brusca manovra, percepita in modo inadeguato dall'operatore del drone, a seguito della quale l'elica dell'UAV è stata danneggiata. Dopo che il drone si è schiantato nel Mar Nero, gli specialisti russi hanno dovuto rimuovere dall'acqua il relitto del drone, che è stato ufficialmente segnalato.

Va notato che l'estrazione del relitto dell'UAV MQ-9 Reaper dal fondo del Mar Nero non è stata ufficialmente segnalata.

.

Blog e articoli

al piano di sopra