notizie

I radar americani vicino a Taiwan non hanno rilevato nessuno dei cinque missili ipersonici lanciati dalla Cina

Nessuno dei cinque missili ipersonici lanciati dalla RPC è stato rilevato dai radar americani e dalle difese aeree di Taiwan.

L'esercito cinese ha completamente smentito l'informazione secondo cui gli Stati Uniti hanno la tecnologia per tracciare il volo dei missili ipersonici. Ciò è diventato noto sullo sfondo del fatto che nessuno dei tre aerei americani per la ricognizione radar a lungo raggio e la ricognizione elettronica, che si trovavano nel cielo vicino a Taiwan, non poteva rilevare nessuno dei missili lanciati dal territorio della Cina. Inoltre, i sistemi di difesa aerea di Taiwan si sono rivelati non più efficaci: anche quest'ultimo non ha rilevato un singolo lancio.

Taiwan ha cercato di giustificare le sue difese affermando che la traiettoria di volo era nota e non rappresentava alcuna minaccia per l'isola, ignorando il fatto che almeno uno dei missili ha volato direttamente attraverso Taipei, come in precedenza segnalati.

Inoltre, è noto che durante i lanci dei missili ipersonici DF-15 c'erano in cielo tre aerei americani che monitoravano l'attività dalla RPC, tuttavia, quest'ultima, se rilevava i momenti dei lanci, in seguito perdeva completamente il controllo su i missili della traiettoria di volo, soprattutto perché, secondo alcuni rapporti, questi ultimi volavano lungo una traiettoria quasi balistica, ancora più difficile da calcolare.

È noto che il missile DF-15 è in grado di raggiungere velocità fino a MAX 6, ma la Cina ha anche missili molto più veloci in grado di raggiungere velocità fino a 27 Mach, che è paragonabile ai sistemi missilistici ipersonici russi Avangard.

.
al piano di sopra